La collezione inverno 2016

By admin_ferrone | 4 settembre 2016

Party esclusivo per Sandro Ferrone che ha presentato la collezione inverno 2016 a Bologna, con la sua bellissima testimonial Elena Santarelli

Il brand romano punta ora al centro nord e Bologna rappresenta uno snodo strategico, un passaggio che va a confermare lo slancio e il posizionamento all’interno di una fascia di mercato decisamente interessante. Fiore all’occhiello di questa politica, è il negozio Sandro Ferrone di Milano – in via Vittorio Emanuele II, 15 – nato in risposta alle esigenze di espansione del brand, e che ha aperto definitivamente il marchio al fashion-system internazionale.

Certo indossare alla perfezione un tubino come la splendida Elena Santarelli non è facile, ma tutte sappiamo che il punto forte di Sandro Ferrone è proprio la vestibilità dei capi.
La femminilità che racconta il brand è sì moderna, ma allo stesso tempo anche senza età. Abbraccia con leggerezza i gusti del pubblico più giovane, strizzando contemporaneamente l’occhio ai bisogni delle donne più mature, o semplicemente più classiche.

A guidare la collezione Inverno 2016 di Sandro Ferrone sono senza dubbio i Seventies, in tutte le loro sfumature e stili. Lo storico marchio romano ribadisce la sua forte presenza nella moda pret-à-porter e lancia la nuova collezione ispirata al mondo degli anni Settanta, ai suoi colori, ai suoi tagli e alle sue feste.

Così, se le tinte pacate del nero, del grigio e del ghiaccio trovano il consenso delle ragazze più trendy grazie a tute, gonne, abiti dai tagli minimal e vertiginosi; allo stesso modo si declinano in linee più morbide, eleganti ed estremamente sensuali, come le gonne a ruota, evergreen rivisitato in chiave rock-chic.

Il mondo raccontato da Ferrone è un vero e proprio mélange degli anni ‘70 di Ossie Clark, che si compone di abiti optical, giochi di forme in bianco e nero, di triangoli e di righe. Tartanjacquardcrochet, sono tutti temi che ritornano in modo costante, a fare da fil-rouge all’intera collezione, e puntando sui grafismi e sull’uso dei colori a contrasto – balck and white – come mustdella stagione.

Immancabile, oltre a una ricca selezione di soprabiti costruiti e decostruiti, over e comodi come i poncho, la maglieria: lei è la regina incontrastata della stagione invernale, cui si affianca un’ampia linea di pezzi in daino, in pieno mood anni Settanta, e di eco-pellicceria di altissimo livello.

Il catalogo della collezione inverno 2016
di Sandro Ferrone