Il made in Italy: come salvaguardarlo?

Salvaguardare il Made in Italy:

By admin_ferrone3 | Comments: 0 | 3 aprile 2020

Il marchio “Made in Italy” nasce nel 1990, ma paradossalmente al significato prestigioso che detiene attualmente, le sue origini non sono poi così nobili. Negli anni Sessanta, infatti, l’indicazione di provenienza veniva imposta ai produttori italiani da parte degli importatori europei, ed in particolare tedeschi e francesi, per lo più a prodotti tessili e calzaturieri, in modo tale che i consumatori stranieri fossero consapevoli dell’acquisto di prodotti che non erano stati realizzati in patria.
Oggi più che mai il made in Italy deve essere salvaguardato. Non possiamo rischiare che tutta la nostra storia vada persa o che si perdano le tradizioni. Il Made in Italy è sempre stato riconosciuto per la qualità, l’artigianalità e  l’eccellenza dei prodotti. Il prodotto italiano è sempre stato concepito con notevoli qualità di realizzazione, cura nei dettagli, creatività e durevolezza.

Il made in Italy nella moda:

La moda è sempre al centro dei pensieri di tutti. Non si può non essere alla moda. Vi sono versioni differenti riguardo al concetto di moda, c’è chi pensa che “essere alla moda” sia uguale a “farsi accettare dagli altri”, mentre per altri corrisponde semplicemente nel sentirsi meglio con se stessi. Oggi la moda continua ad apparire nelle nostre menti e tante volte per essere all’altezza degli altri si acquistano indumenti diciamo di “scarsa qualità”. Infatti possiamo affermare come la moda sia un fenomeno di massa che tocca gli individui nelle loro emozioni più profonde. Per le persone la moda può essere associata a gioia, felicità e benessere per questo acquisterebbero qualsiasi cosa purché siano felici.
Oggi però ci domandiamo: è veramente giusto acquistare qualsiasi indumento senza notare la provenienza?
Beh, il made in Italy rimane una certezza ma la cosa che più spaventa è che un  giorno non lo sia più. Non possiamo aspettare che tutto questo finisca senza accorgercene; dobbiamo agire! Il made in Italy va avanti da anni, e la sua essenza è sempre la stessa, ma sta a noi cercare di farlo fruttare per altrettanti anni. I valori unici non replicabili, la qualità, la durevolezza sono caratteristiche che in pochi hanno.

Save made in Italy

In questa situazione: aiutiamo il made in Italy?

Oggi più che mai il grande mercato italiano ha bisogno di noi. Non possiamo abbandonarlo e rifugiarci altrove. Il corona-virus sta dando conseguenze negative in molti settori del mercato, tra cui anche quello della moda. L’Italia è sempre stato un paese forte e unito e non possiamo tirarci indietro proprio ora. Ci saranno tante conseguenze che non ci verranno a nostro favore ma questo non vuol dire che non possiamo combatterle. Le aziende di moda italiane sono anni che mandano avanti i loro brand, le loro qualità e soddisfano i clienti nel migliore dei modi. Oggi più che mai hanno bisogno del sostegno degli italiani per andare avanti e mantenere il Made in Italy.
Esiste qualcosa di più bello che indossare un abito dai tessuti italiani, lavorati con cura e con alta qualità?
Domandatevelo ogni volta che andrete ad acquistare, perché non esiste cosa più piacevole di avere indosso un indumento con qualità uniche.
Sandro Ferrone è uno dei marchi made in Italy. Sosteniamolo, sosteniamoci.

Tutti insieme ce la faremo.
Save made in Italy.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *